Le origini

Le origini

Nucleo originario dell’infrastruttura E-RIHS è il progetto IPERION CH (Integrated Project for the European Research Infrastructure ON Cultural Heritage), approvato dalla Comunità Europea nel 2015, che si poneva come obiettivo l’avvio della creazione di una infrastruttura europea per la ricerca sulla Heritage Science, che potesse aspirare ad assumere la forma di consorzio europeo di IR (ERIC) entro il 2019.

Il primo nodo italiano sui Beni Culturali IPERION CH.it, in cui sono coinvolti INFN, CNR, INSTM e OPD, è stato approvato e finanziato dal MIUR. Allo stato attuale è attiva una convenzione quadro tra della durata di cinque anni, per regolare le attività di IPERION CH.it.

Logo_IPERION

 Partners impegnati nella costruzione del nodo IPERION CH.it:

OPD-logo85 cnr85 logo_2013_85 instm_85

All’approvazione di E-RIHS dovrà seguire a breve il passaggio dal nodo IPERION CH.it a E-RIHS.it, con l’aggregazione di altri soggetti coinvolti nell’assemblea nazionale dell’infrastruttura, quali per esempio ENEA e alcune fra le maggiori Università italiane.