E-RIHS

La rete estesa

e-rihs-logo

La rete estesa prevede l’integrazione di CHNet con altre realtà di Enti Pubblici di Ricerca e Università con competenze complementari per quanto riguarda la Scienza e le Tecnologie applicate alla diagnostica dei Beni Culturali e agli interventi per la loro conservazione e salvaguardia.
Lo scopo e’ la creazione del nodo italiano dell’infrastruttura di ricerca europea E-RIHS (European Research Infrastructure for Heritage Science), entrata in roadmap ESFRI il 10 marzo 2016 (http://www.e-rihs.eu) sotto la guida del CNR, che punti alla creazione di un ERIC con sede in Italia. Per aumentare la competitività dell’Italia nell’European Research Area nel settore Social Sciences and Humanities, e’ necessario armonizzare a livello nazionale le attività di ricerca tecnologica già esistenti a livello di eccellenza nazionale e internazionale in questo settore, sia nell’INFN che nei vari altri Enti e Università e favorire l’interazione con le PMI ottimizzando l’impiego delle risorse e migliorando la qualità dei prodotti, in termini scientifici, industriali, commerciali.

I nodi Regionali